20220529 Recensione

La recensione di Massimo de Santo

il CylonProf Massimo de Santo è un personaggio mitico nel mondo della fantascienza e del digitale italiani. Professore Universitario di Reti di Calcolatori, co-fondatore di Fantascientificast e di Digitalia, quando recensisce un tuo libro sei felice – anche se ti sgrida!

La recensione su Amazon

Mi sono accostato alla lettura di questo libro con grande curiosità dal momento che sono un discreto conoscitore (e grande appassionato) di fantascienza ma che non ho familiarità con le pubblicazioni originalmente in lingua italiana.
L’opera si presenta intrigante sia nella trama sia nella descrizione dei luoghi e dei personaggi ma risente di una certa frammentarietà a causa di un continuo susseguirsi di punti di vista differenti che non sempre si amalgamano in maniera efficiente. Ad esempio, ho trovato l’uso evocativo dei “glifi” spinto un pò all’eccesso.
Tuttavia il risultato complessivo è di ottimo livello e riesce nell’obiettivo di intrigare il lettore al punto di fargli venire voglia di esclamare “continua a raccontare Edoardo!”.
Aspetto con interesse (e una certa ansia :D) il seguito di questa bella storia e di scoprire il destino dei molti personaggi che la caratterizzano.

Il mitico CylonProf

20220507 Recensione

Recensione di Roberto Rizzardi

L’ho letto.  Confesso che l’ho fatto prima di tutto perché Edoardo è un amico, conosciuto praticando l’antica arte del Tai Chi, quando ancora abitava in provincia di Pavia, quindi sapevo già che sarebbe stata un’opera prima molto interessante.

È pieno di spunti non banali ed effettivamente affronta il concetto di coscienza artificiale secondo un approccio innovativo.

Come ho già avuto modo di  dirgli, la sua scrittura crea la storia con una serie di “pennellate successive”, cosa che caratterizza anche le sue composizioni musicali.

La storia emerge spontaneamente dalla giustapposizione di tanti percorsi narrativi concorrenti.

È come assistere alla creazione del racconto.

Roberto Rizzardi

La recensione dei Roberto Rizzardi

20220317 Recensione

E’ un libro che lascia col fiato sospeso. Se uno si aspetta la classica storia lineare rimarrà stupito perché ha una trama estremamente complessa caratterizzata da un ritmo della narrazione estremamente elevato, come nei migliori film di azione.
 
Nel contempo risulta una lettura pulita ed avvolgente che ti spinge in un universo parallelo: il contenuto è plausibile e mai banale, con richiami alla realtà odierna.
 
Il libro tocca tematiche sensibili, il rapporto con la scienza, con la consapevolezza dell’umanità nei confronti della realtà esteriore ed interiore (il sè), la psicologia e la filosofia, forse la teologia.
Bello e imperdibile, un’autentica chicca non solo per i nerd.
 
Ilaria Taddei